Risparmio sui mutui a tasso variabile richiesti nel 2011

mutuo a tasso variabileSecondo Maximilian Cellino de Il Sole 24 Ore c’è un notevole risparmio per chi sceglie di richiedere un mutuo quest’anno rispetto al prossimo poichè il tasso Euribor è sceso sotto la soglia dell’1%.

Gli Euro Interbank Offered Rate (Euribor) sono tassi interbancari utilizzati a breve termine e rilevati quotidianamente per diverse scadenze, ovvero da una settimana ad un anno, e sono utilizzati  anche per parametrare le rate dei mutui a tasso variabile (da 1 o 3 mesi). Questo risparmio avviene  perchè i mercati interbancari regolati dall’euribor risentono dei debiti europei e ciò frena la Banca  Centrale Europea che in questo caso si trova impossibilitata a normalizzare la situazione dei  tassi.

Così i tassi cresceranno solo in modo graduale nel corso del 2011 (1,05% marzo; 1,16% giugno; 1,27% settembre; 1,41% dicembre). Se si confrontano i dati con i massimi del 2008 (ottobre = 5,29%) la situazione è evidente con un ovvio vantaggio competitivo.

Si conferma quindi assolutamente consigliabile richiedere un mutuo a tasso variabile entro il 2011 poichè esso genera un deciso risparmio.

Fonte: Il Sole 24 Ore

One comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>