Richiedere un mutuo per sposarsi

mutuo per matrimonioSono sempre di più le coppie che ricorrono ad un mutuo per affrontare le spese del matrimonio, casa esclusa.

Tra pranzo di nozze, corredo, ultima mobilia, luna di miele, accessori per il matrimonio stesso e via dicendo si arriva ad una cifra di 35.000 euro per una celebrazione non lussuosa.

L’Istat rivela che  purtroppo molti ricorrono alla convivenza, tanto grava tale spesa sul bilancio della neo famiglia. Negli ultimi due anni il tasso di matrimonio risulta infatti pari a 4 per ogni mille abitanti rispetto ad un valore di 7,7 nel 1972. Si registrano invece più seconde nozze tra persone con redditi consolidati: il 6,5% degli sposati nel 1972 si sposava  una seconda volta, la percentuale a distanza di 35 anni è più che raddoppiata raggiungendo il 13,8%.

Perciò sempre più fidanzati oggi ricorrono al mutuo che prevede offerte mirate con condizioni vantaggiose, preparate su misura dagli istituti di credito. Le agevolazioni possono ad esempio concretizzarsi così: durata del piano di ammortamento pari a 60 mesi con pre-ammortamento per i primi sei mesi al tasso del 2% e tasso fisso  pari al parametro IRS 5Y aumentato di uno spread.

Da tutto ciò si evince come sia decisamente utile richiedere un mutuo per le spese accessorie di un matrimonio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>