Le spese per il mutuo della prima casa

Chi sta per accendere un mutuo per comprare la prima casa va incontro ad alcune voci di spesa: per la precisione sono cinque, vediamole nel dettaglio:

- spesa per l’istruttoria: serve alla banca per decidere de concedere o meno il finanziamento; varia dai 180 ai 300 euro

- spese di perizia: lo scopo è di stabilire il valore reale dell’abitazione in questione; varia dai 100 ai 300 euro

- spese notarili: una volta che il mutuo ci viene concesso, serve l’atto di ipoteca redatto da un notaio; bisogna poi aggiungere le imposte statali per l’attività contrattuale

- spese per l’imposta sostitutiva: consiste nel 0,25% sul totale dell’importo

- spesa per l’assicurazione: ogni mutuo è legato ad un’assicurazione, il cui valore dipende da quello dell’abitazione e dall’importo del mutuo

Tutte queste spese si azzerano in caso si scelga (e si possa) estinguere il mutuo anticipatamente.

Intesa SanPaolo lancia Mutuo Domus

Mutuo Domus è la nuova soluzione proposta da Intesa SanPaolo che permette di costruire una soluzione personalizzata.

Mutuo Domus è “ un mutuo su misura ” perché permette di costruire una soluzione personalizzata in modo da farti affrontare il nuovo investimento con serenità, infatti, grazie al check-up iniziale è possibile creare un prodotto personalizzato sulla base delle esigenze espresse dal richiedente.

Per maggiori informazioni e per vedere tutte le caratteristiche del prodotto, visita la pagina di Mutuo Domus!

Mutui agevolati prima casa per precari e studenti

L’Abi ed il Ministero della Gioventù hanno approvato in questo mese la concessione di fondi per agevolare precari e studenti che vogliono richiedere il mutuo per la prima casa, ovviamente a tassi favorevoli.

Giuseppe Mussari,presidente dell’Abi, si dice contento e spiega che i fondi sono ad esaurimento. Ne avranno diritto giovani e coppie precarie sposate o single con figli,il cui reddito non superi i 35.000 euro, dei quali però,più della metà deve derivare da un contratto di lavoro precario. Si potrà scegliere una casa fino a 90 metri quadri e la copertura arriva sino a 75.000 euro.

Si conclude quindi che questa è una manovra decisamente favorevole per coloro i quali attualmente,pur non possedendo la garanzia di un lavoro fisso,intendano aprire un mutuo per acquistare la prima casa.